IL CAMINO DEI FENICOTTERI – I DISEGNI DEI CASANOVA DALL’ÆMILIA ARS ALLA ROCCHETTA MATTEI

Una piccola mostra, ma di grande sapore documentale e storico, è stata ospitata al Museo Civico d’Arte Industriale e Galleria Davia Bargellini di Bologna dal 13 marzo al 23 ottobre 2020, che proprio in quell’occasione ha celebrato il primo centenario della sua istituzione. La mostra permette di individuare un fil rouge tra il fermento modernista che si respirava nella Bologna di fine Ottocento sull’onda di quanto accadeva in Europa, qui sostenuto dall’attività della società Æmilia Ars, e la rocchetta Mattei, un castello che sembra uscire da una fiaba, nel cuore dell’appennino bolognese…

Sullo sfondo del déco la collaborazione di Enrico Cagianelli con la Manifattura Santarelli: il caso del Vaso di Pan e varianti

Rara e poderosa testimonianza del déco umbro realizzato in ceramica smaltata nera, figure mitologiche a rilievo in argento e decori parimenti a rilievo color corallo, il Vaso di Pan è riconducibile all’apice della collaborazione dello scultore Enrico Cagianelli (Perugia, 1886 – Gubbio, 1938) con la celebre manifattura ceramica di Gualdo Tadino.

Carlo Scarpa. Vetri e disegni 1925-1931

Carlo Scarpa. Vetri e disegni 1925-1931 è testimone puntuale dell’omonima mostra veronese tenutasi dal novembre 2019 al marzo 2020, dando conto della prolifica collaborazione tra Carlo Scarpa e Giacomo Cappellin che, fin dal 1925, si slega dall’azienda creata nel 1921 con Paolo Venini. L’esposizione, curata da Marino Barovier, Alba Di Lieto e Ketty Bertolaso si pone in ideale linea di continuità con i più attuali studi sull’argomento…

Ritorno al barocco: Fontana, Leoncillo, Melotti

La mostra Ritorno al barocco: Fontana, Leoncillo, Melotti, in un momento di chiusure forzate e di progetti cancellati, appare come una necessaria e salutare boccata d’ossigeno. Da poco chiusa nella galleria milanese ML Fine Art – Matteo Lampertico, cerca di sondare in profondità una questione spesso posta in essere dalla storiografia artistica, ma mai analizzata nello specifico e cerca di rispondere una volta per tutte a una delle grandi questioni irrisolte nel campo della scultura italiana del Novecento.

Enzo Mari curated by Hans Ulrich Obrist

Nell’ottobre 2020 Enzo Mari è scomparso a un giorno di distanza dall’apertura di questa mostra antologica, alla Triennale di Milano, per celebrarne i sessant’anni di carriera. L’esposizione presenta tutte le facce di Mari: l’artista concettuale, il designer e grafico al servizio dell’impresa, l’architetto, ma anche il pensatore-ideologo talvolta scomodo.

Carlo Moretti. Vetro e design

Nell’ultimo decennio a Venezia si sono svolte molteplici iniziative dedicate al vetro. Probabile reazione a un periodo prolungato di forte fragilità del settore, pare maturo il tempo per tentare di rivitalizzare una delle manifatture cittadine più antiche e conosciute internazionalmente, rivalutando la produzione vetraria in chiave sia storica sia contemporanea.